Skip to main content

Le diverse caratteristiche del telo delle tende da sole o delle pergole ti permetteranno di scegliere il telo che vuoi con cognizione di causa. La scelta del modello o del colore è importante, ma non bisogna farsi guidare solo dall’estetica. In questo articolo vi diamo informazioni complete sulla tela delle tende da sole o tela di pergola. Offriamo diverse collezioni di tessuti nei nostri cataloghi. Si tratta delle collezioni Telya 2 e Tibelly e delle collezioni Orchestra, Orchestra Max e Sunworken Open di Dickson.

Tessuti acrilici tinti in soluzione

I tessuti che offriamo nei nostri cataloghi sono tessuti acrilici tinti in soluzione. Questo significa che il colore della tua tela dura molto più a lungo di una tela acrilica convenzionale. Ricordatevi di controllare questo criterio quando scegliete la vostra tenda da sole per esterni.

Tinto in massa significa che la fibra acrilica è tinta da pigmenti di colore incorporati direttamente nel filo acrilico. La solidità del colore è quindi considerevolmente migliore nel tempo rispetto a un tessuto il cui filato è colorato dopo la sua fabbricazione mediante ammollo.

Il peso del tessuto della tenda da sole

Nei nostri cataloghi non troverete tessuti per tende da sole in cotone, polipropilene o poliestere. Tuttavia, i tessuti specifici possono essere richiesti su preventivo ai professionisti. Il peso dei tessuti acrilici delle collezioni Telya 2, Tibelly e Dickson che offriamo varia tra 240g/m² e 360g/m² (più o meno 5%). Questo è un peso molto buono per l’acrilico colorato nella massa per una buona tenuta della tenda nel tempo e un arrotolamento controllato.

Catalogue toile Tibelly

Tessuti altamente tecnici

Un tessuto per tende da sole è un prodotto altamente tecnico. Proprio come l’abbigliamento tecnico di alta qualità, i nostri tessuti per tende da sole sviluppano un’alta performance contro i raggi UVS, la trazione e gli agenti atmosferici. Tuttavia, i requisiti di protezione ambientale non permettono una perfezione totale. I nostri fornitori per i marchi Telya e Tibelly scendono a compromessi per garantire alte prestazioni nel rispetto delle normative vigenti. Il nostro impegno per l’ambiente non può essere compromesso in nome di una maggiore perfezione a spese del nostro pianeta.

Alcuni fenomeni normali e imprevedibili su una tela

Dovete sapere che alcuni fenomeni che a volte danno luogo a reclami da parte dei consumatori sono inevitabili. Questi fenomeni appaiono anche se le linee di produzione di queste marche di tessuti sono efficienti e la loro fabbricazione elaborata. Queste pieghe, segni bianchi o goffrature non diminuiscono in alcun modo l’efficacia del tessuto della tenda o della pergola.

Pieghe

Appaiono durante la fabbricazione e la piegatura dei tessuti delle tende da sole. Possono apparire effetti di marmorizzazione. Queste macchie più scure in controluce, simili allo sporco, si verificano principalmente sui colori chiari. Queste pieghe non influenzano la qualità o l’efficacia del tessuto della tenda.

Phénomènes tissu toile de store

Segni bianchi

Questi segni leggeri si verificano quando si maneggia il tessuto finito. Purtroppo, non si possono sempre evitare, anche quando si prendono tutte le precauzioni. La loro presenza non è quindi un valido motivo di reclamo.

Goffratura

La presenza di diversi strati di tessuto sulla barra di avvolgimento può causare una tensione che porta a ondulazioni, note anche come waffling o spina di pesce. Questo fenomeno si verifica soprattutto negli orli, nelle cuciture e nelle strisce.

Resistenza ai raggi UV e resistenza alla trazione

Per ogni riferimento di tessuto indichiamo la sua resistenza agli UV. Per i tessuti non lisci, questo coefficiente non corrisponde a quello del colore di maggioranza, è diverso. I tessuti della collezione Tibelly bloccano gli UV dal 60 all’80% a seconda del colore.

Inoltre, i nostri fornitori di tessuto ci assicurano coefficienti di resistenza alla trazione di 140 daN/5 cm per la Catena e 45 daN/5 cm per la Trama. La resistenza alla trazione dei fili (trama e ordito) è misurata con un dinamometro prima che si rompano. Così il fabbricante di tessuti assicura che la resistenza del materiale sottoposto a sforzo di trazione corrisponde all’uso previsto (qui una tenda da sole).

Vai oltre con il Gtot

Il Gtot di un tessuto è il fattore solare (trasmissione di energia) di quest’ultimo. Più basso è il Gtot, meno radiazioni solari passano e quindi più forte è la protezione termica. Questo coefficiente dipende dal colore del tessuto e dal suo peso. È collegato alla norma NF EN 14501 del dicembre 2005. È espresso da un indice da 0 a 1. Per esempio, un Gtot di 0,13 indica un blocco del calore dell’87%.

Il valore del fattore solare totale gtot tiene conto del rendimento del tessuto ma anche di quello delle vetrate a cui è associato.

Classi di fattore solare totale Gtot (secondo EN 14501)

Classi di fattore solare totale Gtot (secondo EN 14501)
Classe Gtot1< Valutazione
4 Gtot < 0,10 Effetto molto buono
3 0,10 <= Gtot < 0,15 Buon effetto
2 0,15 <= Gtot < 0,35 Effetto moderato
1 0,35 <= Gtot < 0,50 Poco effetto
0 Gtot >= 0,50 Effetto minimo
1 Fattore solare totale "vetratura + tessile". Fonte: Programme recherche développement métier © 2008 - Syndicat national de la fermeture, de la protection solaire et des professions associées (SNFPSA)

Colore, peso e calore, la teoria

Più è scuro, più è freddo. Una tenda scura posizionata vicino al vetro assorbirà più calore di una tenda chiara. Per una tenda da sole che non è posizionata direttamente sopra un bovindo, ci si può sbizzarrire lasciandosi guidare più dal lato estetico dell’insieme. Per quanto riguarda il peso del tessuto, più è alto, più proteggerà dal calore assorbendolo.

E in caso di incendio, come dovrebbe comportarsi il mio tessuto?

Per gli stabilimenti aperti al pubblico, è essenziale che le loro tende, le tende a rete e le tende soddisfino lo standard di non incendio. I tessuti che soddisfano lo standard M1 sono spesso indicati come ignifughi, non infiammabili o resistenti al fuoco.  Più basso è il numero dopo la M, più il tessuto è combustibile e infiammabile. Da M0 che non è combustibile e non infiammabile a M6 che è combustibile e molto facilmente infiammabile.

Cura del tessuto della tenda da sole

Più ci si prende cura del tessuto della tenda da sole, più ci si diverte. Ecco alcuni consigli di base su come prendersi cura del tessuto della tenda da sole:

  • Rimuovere regolarmente lo sporco spazzolando o aspirando leggermente il tessuto
  • Pulire regolarmente con un getto d’acqua a bassa o media pressione. Non usare un’idropulitrice ad alta pressione.
  • Usare regolarmente una miscela di acqua e un po’ di sapone neutro (temperatura massima 30°c).
  • Non applicare mai una fonte di calore elevato.
  • Risciacquare accuratamente con acqua e una soluzione di sapone neutro.
  • Lasciare asciugare completamente prima di arrotolare nuovamente la tenda.
  • Non usare mai solventi o detergenti abrasivi.

Con il tempo il tessuto perderà inevitabilmente il suo splendore, ma potrete goderne per molti anni. Ci impegniamo a riparare le nostre tende da sole. Non è raro che i clienti ci chiedano informazioni su come rivestire una tenda Mitjavila di venti o trent’anni.

Infine, capirete che le collezioni Dickson e le collezioni Tibelly e Telya 2 sono ottime scelte per il tessuto della vostra tenda da terrazza o pergola. Questi sono i tessuti che raccomandiamo per i nostri prodotti. Sono fatti su misura per adattarsi alle dimensioni del tessuto della tenda o della pergola prodotta. Speriamo di avervi dato le chiavi più importanti per scegliere il vostro tessuto.”

This post is also available in: Français (Francese) English (Inglese) Español (Spagnolo)